«Questi strumenti contribuiscono ad aumentare la visibilità del romancio»

Lo studio RTR della SSR ha sviluppato due programmi che semplificano la traduzione della lingua retoromancia.

«Questi strumenti facilitano il nostro lavoro alla RTR e aumentano la visibilità del romancio», spiega Bernard Bearth, responsabile Dati e archivi della RTR. I due nuovi strumenti «speech to text» e «text to text» aiutano a digitalizzare la quarta lingua nazionale e a diffonderla nel mondo.

«Speech to text»
È molto probabile che quest’anno gli svizzeri sentiranno parlare molto più romancio del solito. E la ragione è semplice: Martin Candinas, il politico romancio, quest’anno è presidente del Consiglio nazionale ed è quindi il primo cittadino del Paese.

Con il tool di trascrizione «speech to text» non ci sono più scuse per non capire i discorsi di Candinas pronunciati nella sua lingua materna. Il programma è in grado di convertire il romancio parlato direttamente in testo e in una seconda fase il contenuto può essere tradotto in un’altra lingua grazie al tool «text to text».

«
Nonostante i suoi indubbi vantaggi, il programma ha anche le sue pecche, che possono facilmente sfociare nel ridicolo.»
Bernard Bearth, responsabile Dati e archivi della RTR

La trascrizione risulta utile ad esempio per le interviste o i lavori di ricerca, dove si ricorre spesso alle conversazioni. Il tool «speech to text» è in grado di distinguere e trascrivere i cinque idiomi della lingua romancia e ora anche di tradurli in rumantsch grischun.

«Nonostante i suoi indubbi vantaggi, il programma ha anche le sue pecche, che possono facilmente sfociare nel ridicolo», racconta Bernard Bearth. «Durante la trascrizione il presidente parlato (president) diventa un pessimista scritto (pessimist). E la luna di miele (vacanzas da mèl) in lidi lontani si trasforma improvvisamente in una vacanza in val Medel, una valle dell’Oberland grigionese.» Il computer non sostituisce quindi l’occhio attento nella fase di revisione finale.

«Speech to text» è già in uso nelle redazioni di RTR. Il tool consente di lavorare in modo più efficiente ed evitare le lunghe e noiose trascrizioni a mano. Le/i giornaliste/i possono così concentrarsi sull’essenziale.

Anche il materiale dell’archivio audio viene trascritto e risulta quindi reperibile più facilmente. «Speech to text» aumenta la presenza digitale del romancio perché la lingua può essere utilizzata da Google Translate, DeepL o da un altro programma di traduzione.

Sul sito töggl.ch questo servizio è a disposizione di tutti. I consiglieri comunali possono ad esempio registrare le loro riunioni, farle trascrivere e metterle a protocollo per iscritto. Ovunque si debba trascrivere il parlato questo sistema fornisce un prezioso aiuto.

Il filmato mostra quali risultati sono stati raggiunti a oggi dal sistema e come romancio viene digitalizzato.

«
Una cosa straordinaria, apprezzata sia all’interno che all’esterno.»
Bernard Bearth, responsabile Dati e archivi della RTR

«Text to text»
Il progetto gemello del tool di trascrizione si chiama «text to text». Permette di tradurre dal romancio scritto in tedesco, francese, italiano e inglese, e viceversa. Questo strumento è parte del sistema editoriale di RTR e facilita il lavoro della redazione. Il pubblico vi può accedere tramite il sito Textshuttle. «Una cosa straordinaria, apprezzata sia all’interno che all’esterno», commenta Bernard Bearth. Anche i dati di utilizzo lo confermano: dall’estate 2022 sono già state elaborate 33’000 pagine esternamente e 16’000 pagine internamente da parte di RTR.

 

Per quanto riguarda la protezione dei dati, tutte le parti coinvolte nei due strumenti rispettano la normativa vigente in materia di protezione dei dati.

Come si dice «fare le coccole» in romancio?

I retoromanci: per far vivere e sopravvivere il loro idioma, sono un vero pozzo di idee. E la RTR ricopre un ruolo fondamentale in questa battaglia. Il moderatore della RTR e «TikToker» attivo Livio Chistell ha iniziato a insegnare il romancio. E la linguista della RTR crea dei neologismi per mantenere la lingua al passo con i tempi, ad esempio per tradurre l'inedita figura dell’«attivista che si incolla a terra».

«Calcio femminile: la più grande storia di emancipazione nello sport»

La gioia è incontenibile: dopo Inghilterra 2022, gli Europei di calcio femminile approderanno in Svizzera nel 2025.

«Hard Life»: uno sguardo disincantato sul tessuto sociale e le sue trame

Grazie alla cooperazione con altre società europee attive nel settore dei media, anche i film e le serie di produzione europea sono disponibili gratuitamente sulla piattaforma streaming Play Suisse della SSR: una finestra sul mondo per le telespettatrici e i telespettatori del nostro Paese – senza barriere linguistiche.